Momento zero

Dieci, nove, otto..

Ormai ho deciso. Lo zero è vicino, o dovrei fermarmi all’uno? Con lo zero farebbe undici. Non importa aspetterò lo zero. É così alto. Chissà se farà male. Che importanza ha. Pochi secondi e il tunnel finirà, lo aspettavo da così tanto tempo e finalmente il momento è arrivato. Che importanza ha il paesaggio che apparirà alla fine. Che sia mare, montagna, o un infinito prato affiancato da un ruscello che scorre lento e limpido fino all’orizzonte. Quando il buio è così intenso che impari a muoverti in esso, quando il vortice del caos è così lungo che cominci a credere non esista altro, quando il tunnel pare non dover finire mai più, desideri solo uscirne, anche se al termine non dovesse esserci nulla, perché tutto sarebbe meglio.

Sette, sei, cinque..

Non so come abbia trovato il coraggio di arrivare fino a questo punto. Non so neanche se si tratti di coraggio o se io sia solo una dei tanti codardi che non hanno saputo reagire all’inerzia della noia che domina la vita di chi non crede più in nulla. Ma di nuovo, che importanza ha. Ho provato in tutti i modi a sfondare i muri che mi circondano da anni, ma ho solo spostato la parete quel poco che basta per vedere che al di la non c’è nulla. In ogni direzione guardassi, cammini vuoti, vicoli ciechi, o nulla.

Quattro, tre, due..

Forse più che coraggiosa o codarda, sono solo un’egoista. Non penso a come staranno i miei genitori, i miei amici, mio fratello. Non ci penso perché non riesco più trovare un significato in questa vita, un senso o un valore. Non mi importa della loro sofferenza perché per me ormai la sofferenza non vale nulla. Nulla vale nulla. Quando il vuoto prende il sopravvento i sentimenti si annullano e non solo non riesci a provare neanche il più piccolo o brutto sentimento, ma non ti interessa neanche di quelli degli altri, perché per te i sentimenti non hanno più valore, non esistono. É come se fossi già morta.

Uno…

I giorni sembrano tutti uguali da quando se ne è andata. Dicono che sia in un posto migliore, ma mi manca. mi manca la mia guida, non so come muovermi senza di lei, non so se quello che penso è giusto o sbagliato, non so mai cosa scegliere o cosa fare. Sembra tutto grigio. Non so dove sto andando. Non sento dolore, non più.

Zero.

Sto volando.

Il sole brilla.

Chiudo gli occhi e il vento mi accarezza i capelli mentre vedo le onde del mare rompersi negli scogli bianchi su cui riposano i surfisti. Provo a spostare il muro che ho davanti e questa volta va qualche centimetro più in là, quel che basta per farmi assaporare l’immensità di quella visione. Vedo un gabbiano lontano dal branco e mi sento libera. Sento che quando cavalcherò di nuovo quelle onde fonderò il mio corpo col vento e.. non vedrò mai più il mare! Il calore del sole che mai ha brillato così tanto prima d’ora scalda una parte del mio cuore, mentre qualche goccia di pioggia mi bagna il volto, o sono lacrime? Non correrò mai più nel bosco, in mezzo agli alberi, inseguendo la fine dell’arcobaleno per conoscere finalmente il folletto che ne custodisce il tesoro. Il mio cuore si apre, la velocità aumenta e la terra è vicina e, troppo tardi… lo schianto.

Mi sveglio sul morbido tappeto rosa ai piedi del mio letto, in piena notte, gli occhi sbarrati dal terrore e il viso bagnato dal pianto.

Corro alla finestra della mia camera, la apro e assaporo la brezza e la visione delle stelle e urlo come non ho mai urlato prima. Urlo a questo muro che si è spostato di qualche altro centimetro, urlo alla visione di un nuovo sentiero, che per quanto stretto, per quanto corto, è meno buio degli altri e magari questa volta mi porterà davvero fuori da questa città grigia. Urlo perché odio, urlo perché amo. Urlo perché sono viva. vanilla-sky

Scritto da

Beatrice Anselmi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...